7 racconti di cibo

Se qualcuno vuole perdere peso, può avere senso ridurre o omettere i carboidrati la sera. Di conseguenza, le riserve di glicogeno (riserve di KH) non vengono riempite inutilmente e il livello di zucchero nel sangue rimane basso per un periodo di tempo più lungo, il che incoraggia il corpo a fare sempre più affidamento sulle riserve di grasso durante questo periodo. Se sei afflitto dalla fame o dalla dolcezza dopo cena, dovresti astenersi dal farlo. Lo stesso vale per la ridotta qualità del sonno.

I carboidrati ti fanno ingrassare

Non tutti i carboidrati sono creati uguali. Oltre ai carboidrati complessi come l’amido (ad esempio nel riso, nella pasta, nelle patate, ecc.), Anche gli zuccheri singoli e doppi come il fruttosio e lo zucchero da tavola sono carboidrati. I carboidrati complessi sono importanti per ricostituire le riserve di energia (riserve di glicogeno) nel corpo. Questi entrano nel sangue in modo relativamente lento e quindi forniscono energia per un periodo di tempo più lungo. Gli zuccheri singoli e doppi, invece, vengono digeriti più velocemente e quindi forniscono energia all’organismo solo per un breve periodo. Quindi, se vuoi perdere peso, dovresti preferire i carboidrati complessi. Omettendo le bevande dolci (doppio zucchero o saccarosio), si possono risparmiare molte calorie superflue.

La sera non si dovrebbero mangiare né verdura né frutta cruda

I cibi crudi sono più difficili da digerire rispetto ai cibi cotti e possono causare gas o altri disagi in alcune persone. Ma se non hai problemi di tolleranza la sera, non devi evitarlo.

Mangia 5 frutti al giorno

La raccomandazione della Società svizzera di nutrizione è di 5 porzioni di frutta e verdura al giorno. Questi si dividono idealmente in due porzioni di frutta e tre di verdura. A causa del fruttosio, la frutta contiene più carboidrati delle verdure e quindi non dovrebbe essere consumata al chilo. Una porzione corrisponde a una manciata, di cui al massimo una porzione deve essere coperta dal succo. Con i frullati ci sono grandi differenze di qualità nella loro composizione. Si consiglia una selezione critica. Un consiglio pratico: secondo la legislazione alimentare, il cibo è sempre in ordine decrescente sulla confezione (dalla quantità più grande alla più piccola).

Al mattino come un imperatore, a mezzogiorno come un re e la sera come un mendicante mangia

Potrebbe essere o no. Qui è importante prestare attenzione al proprio corpo e ai suoi bisogni. Se non hai nemmeno fame al mattino, non dovresti forzarti a porzioni abbondanti. Un bilancio energetico medio equilibrato è fondamentale per un peso costante, il che significa non consumare più energia di quella effettivamente utilizzata. Se ascolti la tua naturale sensazione di fame e sazietà, ciò può anche significare “non mangiare oltre la fame”.

Il fruttosio è più salutare dello zucchero da tavola

Tutto ciò che suona come un frutto sembra essere sano a prima vista. Con il fruttosio, invece, questo è un errore fondamentale. Da un punto di vista chimico, il normale zucchero da tavola è costituito da una molecola di glucosio e una di fruttosio. L’intestino tenue scompone queste particelle di zucchero, per cui il glucosio è ora disponibile per le cellule del corpo come combustibile e può essere immagazzinato come glicogeno. Il fruttosio non può essere completamente assorbito dall’intestino tenue e può provocare intolleranze. Inoltre, il fruttosio viene convertito preferenzialmente in depositi di grasso dal fegato.

Il fruttosio naturale che si trova nella frutta e consumato in quantità ragionevoli è fondamentalmente non problematico. Tuttavia, se il fruttosio viene utilizzato come zucchero universale, il corpo (più precisamente il fegato) non può più gestirlo. Le conseguenze di ciò possono includere diabete e obesità.

Il caffè disidrata il corpo

L’effetto leggermente diuretico del caffè è dovuto principalmente all’effetto stimolante della caffeina sui reni. Tuttavia, il caffè non rimuove l’acqua dal corpo. Al contrario: il caffè può essere considerato una bevanda. Fino a quattro tazze al giorno sono considerate assolutamente innocue. Quando si consuma di più, il corpo può reagire con lievi sintomi di astinenza come mal di testa. Il caffè (o caffeina) è anche una bevanda interessante quando si tratta di prestazioni fisiche e / o mentali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *